750 grammes
Tutti i nostri blog di cucina Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog

Mangiamo bene ogni giorno! Ricette facili e gustose per cucinare a casa!

spaghetti quadrati con pesto di basilico e asparagi

Confesso di essere negata per il giardinaggio, ahimè Madre Natura non ha voluto dotarmi del famigerato "pollice verde" cosicché i miei balconi restano tristemente disadorni e le piante ricevute in regalo vengono puntualmente accompagnate a casa di mia madre, onde evitare loro morte sicura! L'unica pianta che campeggia sul mio davanzale è quella del basilico ma solo per biechi secondi fini culinari, dato che non possiamo fare a meno del pesto: ecco uno dei modi in cui lo adopero.







Ingredienti per 4/5 persone







500 gr spaghetti quadrati



1 mazzetto di basilico fresco



50 gr parmigiano reggiano



30 gr pinoli sgusciati



50 gr olio EVO



1 mazzetto di asparagi freschi







Mettete sul fuoco una pentola con abbondante acqua salata. Preparate il pesto con il basilico, il parmigiano, i pinoli e l'olio extravergine d'oliva, io metto tutto nel mixer per fare prima, ma se siete fan del mortaio, procedete nel modo tradizionale. Private gli asparagi della parte legnosa, affettate i gambi, lasciando integre le punte. Cuocete gli spaghetti con gli asparagi Quando l'acqua raggiunge l'ebollizione, cuocete la gli spaghetti con gli asparagi per 5/6 minuti, scolateli e condite il tutto con il pesto di basilico diluito con qualche cucchiaio di acqua di cottura, aggiungete altro parmigiano e qualche fogliolina di basilico e buon appetito!



TIP: con il pesto è preferibile usare la pasta fresca perché è più porosa e trattiene meglio il condimento, se usate quella secca aggiungete gli asparagi solo negli ultimi 5 minuti. Se preparate il piatto seguendo la mia ricetta, postate una foto su instagram con l'hashtag #queenskitchen o taggate @queenofmydreams

spaghetti quadrati con pesto di basilico e asparagi
spaghetti quadrati con pesto di basilico e asparagi
Condividi post
Repost0
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:
Commenta il post