Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog

Queen's Kitchen

Queen's Kitchen

Cuciniamo a casa!


libri in valigia e grigliate in giardino

Pubblicato da Queen's Kitchen su 25 Giugno 2016, 06:52am

Tags: #libri, #valigia, #vacanze, #grigliate, #gamberi

libri in valigia e grigliate in giardino
libri in valigia e grigliate in giardino
libri in valigia e grigliate in giardino
libri in valigia e grigliate in giardino
libri in valigia e grigliate in giardino
libri in valigia e grigliate in giardino

È arrivato per me il momento di partire per qualche giorno di vacanza, finalmente avrò il tempo per fermarmi e ripensare agli avvenimenti degli ultimi sei mesi: un amore nuovo, una casa nuova, una città nuova, insomma un'altra vita ed io sempre restìa ai cambiamenti, mi ci sono buttata a capofitto, con mille paure, ma senza ripensamenti, roba che se me lo avessero predetto gli oroscopi l'anno scorso di questi tempi, forse avrei smesso di leggerli per sempre. Ma la vita mi ha sorpreso ancora una volta, scompigliando le carte ed eccomi qui a dirvi di non perdere mai la speranza nei momenti più bui, di non smettere di credere ai vostri sogni e di non accontentarvi mai di meno di quello che desiderate. Tutto questo l'ho imparato vivendo e sbagliando e soffrendo, proprio come leggo nelle storie dei miei adorati libri, quando mi affeziono ai personaggi che incontro nelle pagine e mi dispiace poi doverli lasciare: così ho deciso di affidarveli, insieme ad una ricetta dal sapore estivo, perché come scrive Enrico Ianniello nel suo libro delicato ed emozionante "...nelle pagine dei libri belli, ci sta scritta la vita che non si riesce a dire; nelle pagine dei libri belli la parola è un segno nero che si muove, si disegna, fa delle curve, delle linee dritte, dei cerchi, e tutti quei segni astratti significano di più di quello che veramente è la vita che tieni attorno, quando alzi gli occhi dal libro."

SPIEDINI DI GAMBERI CON PESCHE E CIPOLLE ROSSE

INGREDIENTI PER OGNI SPIEDINO

3 gamberoni
3 spicchi di pesca
2 spicchi di cipolla rossa
Olio extravergine d’oliva q.b.
Succo di un limone
1 cucchiaino di paprica forte
1 cucchiaino di curcuma

Sgusciate i gamberi e lasciateli marinare con olio, succo di limone, paprica e curcuma.
Sbucciate le cipolle e tagliatele in 4 parti. Lavate le pesche e tagliatele a spicchi senza togliere la buccia. Scaldate la piastra, bagnate gli spiedini, così non si bruciano, componeteli alternando spicchi di pesca e di cipolla con i gamberi, cuocete 3/4 minuti per lato e gustateli ben caldi!

Ecco qui l'elenco dei libri che ho letto dall'inizio dell'anno, con alcune delle frasi che ho sottolineato in ciascuno, spero vi facciano compagnia durante l'estate.

KATE ATKINS - VITA DOPO VITA
La vita è troppo preziosa per l'infelicità.

MICHELA MARZANO - L'AMORE È TUTTO: È TUTTO CIÒ CHE SO DELL'AMORE
L'amore è ciò che resta quando pensi di non aver più nulla da dare a nessuno.

MARIE KONDO - IL MAGICO POTERE DEL RIORDINO
Vi invito a mettervi una mano sul cuore e a chiedervi se sia possibile provare il significato vero della parola felicità continuando a vivere quasi schiacciati dalle cose.

CHIARA GAMBERALE - ADESSO
Succede che fra tutte le persone senza senso, una ti pare ce l'abbia. Ma devi darle tempo, devi darti tempo.

AMOS OZ - GIUDA
Noi abbiamo solo quel che vedono i nostri occhi. E anche quello solo molto di rado.

GABRIELE ROMAGNOLI - SOLO BAGAGLIO A MANO
Chi ti vuol proteggere ti avvolge, ti affianca.

HENDRIK GROEN - PICCOLI ESPERIMENTI DI FELICITÀ
Vivere come se fosse l'ultimo giorno.

GUIDO CATALANO - D'AMORE SI MUORE MA IO NO
Raccontare un amore che nasce è quasi impossibile. Perché quando quel misto di fragilità, gioia e speranza ci invade, le parole mancano quasi sempre.

LORENZO MARONE - LA TENTAZIONE DI ESSERE FELICI
-Alle anime fragili, che amano senza amarsi.
-Le persone che fanno felici gli altri meriterebbero gratitudine e rispetto.
-È molto più intimo condividere una cucina che un letto.
-Non mi è bastata una vita per imparare a porgere la mano senza tremare.
-Più persone ami, meno dolori eviti.
-T'incateni a qualcosa o qualcuno, ogni volta che non scegli.
-Mi piace chi combatte ogni giorno per essere felice.

ANDREA VITALI - LA VERITÀ DELLA SUORA STORTA
C'era una mezza luna in cielo,lontana come la suora storta.

SARA RATTARO - SULLA SEDIA SBAGLIATA
-Dietro un cuore colpevole ce n'è sempre almeno un altro che di quel colpa si trascina dietro la vergogna.
-Ricordo ogni momento nel quale sono stata felice e so esattamente il perché. A tutto il resto è difficile dare un nome.-

JANE SHEMILT - UNA FAMIGLIA QUASI PERFETTA
È più facile di quanto si pensi perdere di vista ciò che conta.

ARNALDUR INDRIDASON - UNA TRACCIA NEL BUIO
Le coincidenze non esistono.

PIERPAOLO MANDETTA - CUORE SATELLITE
-Non tenerti le cose dentro, amore. Non fare come me. Dille a qualcuno, dille sempre a qualcuno, le cose brutte.
-Tutti hanno bisogno di scegliere almeno una persona a cui destinare i propri pensieri. Perché affetto è quando chiami per assicurarti che questa persona sia arrivata a casa sana e salva.

FIOLY BOCCA - OVUNQUE TU SARAI
-Non ci siamo bagnati neanche un po'. Forse quando si è felici non piove mai davvero.
-Lenire non sarà curare, ma aiuta a restare a galla.
-Ho sempre odiato deludere le aspettative altrui, più che le mie.
-Ci siamo addomesticati a vicenda, un poco alla volta. Perché amarsi, mi sono detta, è anche imparare a non pestarsi i piedi mentre si balla la stessa musica.
-Ogni stanza illuminata è un pezzo di mondo strappato al buio.
-A volte, raramente, incontrarsi è riconoscersi.
-È bello,ogni tanto, sentirsi fatti di nuvola. Sganciare il carico che ci àncora a terra e fluttuare.
-Nella rabbia e nella delusione si continua ad amare, se si ama davvero. E che prendersi cura di qualcuno è un impegno che viene prima di tutto.
-Partire, quasi sempre, non è andare lontano, ma tornare a se stessi.

CLAIE ASHBY - LA LIBRERIA DEI DESIDERI
-Le loro storie mi avevano sempre fornito una via di fuga quando ne avevo avuto bisogno. Mi avevano dato speranza quando avevo avuto bisogno di sapere che esiste l'amore eterno. Per me un libro aveva il potere di cambiare il corso della mia vita, almeno mentre sprofondavo tra le sue pagine.
-Se c'era una cosa che la vita mi aveva insegnato è che la gente se ne va, indipendentemente da quanto tu provi a tenertela stretta.
-Se è vero amore, tutto il resto non conta. È così che te ne accorgi. Quello che provi non dipende più dalle circostanze.
-Devi smettere di preoccuparti delle cose prima che accadano.
-Non sono gli anni o i giorni o le ore a cambiarti la vita, ma gli istanti.

STELLA MAGNI - LA FORMA DI QUESTO AMORE
-Le parole d'amore hanno un senso solo nel momento in cui le pronunci. Un istante dopo, un soffio, uno sguardo, un battito di ciglia può già aver cambiato qualcosa. Quel che resta non sono le parole.
-In un rapporto d'amore costruzione e distruzione avvengono insieme, realizzazione di sé e perdita di sé hanno intimi confini.
-Il tempo insegna che una persona non può darti quello che non ha.

BRIAN MORTON - FLORENCE GORDON
-Era una donna forte, fiera e indipendente, che accettava la vecchiaia ma si sentiva comunque fondamentalmente giovane. Ed era anche, a sentire molte delle persone che la conoscevano e persino molte delle persone che l'amavano, un'autentica rompipalle.
-La fatica di stare in mezzo alla gente a volte le era quasi intollerabile. La fatica di reggere il bisogno degli altri.
-La Woolf aveva detto che la sfida più grande per una scrittrice era uccidere ''l'angolo del focolare'' - quella parte di sé che era addestrata ad anteporre i bisogni degli altri ai propri in ogni situazione.

LORENZO MARONE - LA TRISTEZZA HA IL SONNO LEGGERO
Avevo appena imparato che, a volte, anche le domande non poste, proprio come le scelte che non facciamo, possono far del male a chi ti sta a cuore.
-A volte chi si preoccupa per te può fare molti più danni di chi a stento si accorge della tua presenza.
-La vita, l'ho già detto, ci ha messo poco a spiegarmi che gli amori non colmano i vuoti, semmai ne aggiungono altri.
-Dicono che la sofferenza renda migliori le persone. Io sono una persona sensibile grazie al dolore che ho ingurgitato. Certo, se sapessi anche cosa farmene di tutta questa sensibilità. Perché sarà pur vero che chi ha sofferto é più delicato e profondo, ma sono sempre i felici quelli che ti sorridono senza un perché.
-Chi non ha progetti da inseguire dentro di sé tende a spegnere anche quelli di chi gli è accanto, come un buco nero che inghiotte la luce che si avvicina troppo.


ENRICO IANNIELLO - LA VITA PRODIGIOSA DI ISIDORO SIFFLOTIN

-Però mi disse di stare attento, perché io ero ragazzino e mi potevo illudere veramente di salvare il mondo, perché i sogni dei ragazzini subito si trasformano in realtà, mentre la realtà dei grandi, col cavolo che si trasforma nel sogno di quella realtà.
-"quando c'è qualcosa che non capisci, sparte e capisci, dividi e capirai...". Ma io non volevo dividere proprio niente, io volevo il contrario, io volevo tenere tutto insieme, tutto unito.
-Sai che nella musica c'è tutto? Il pensiero, i sentimenti, la filosofia, ma pure la vita vera di tutti i giorni, il dolore, l'allegria, tutto.
-Tutto passa, tutto si rompe, tutto ci annoia.
-Meglio chi sogna e ci rimane male quando si sveglia, di quelli che, per non soffrire, non sognano più e buonanotte.
_Silenzio, solo il silenzio. E la pazienza. Silenzio e pazienza fanno il mondo. Che crolla nel rumore e nella frenesia.

MARCO MISSIROLI - ATTI OSCENI IN LUOGO PRIVATO

-Credeva nel matrimonio, nei ritorni dopo gli addii, nell'amore intermittente.
-Si voltò e mi abbracciò. Ci tenemmo lì e per la prima volta avvertii la paura che le succedesse qualcosa, e che la mia felicità fosse la sua, e anche i dolori e le apprensioni e le possibilità di qualcosa di buono.
-Intuii lì, in quell'abbraccio furtivo,che avrei potuto prendere le ferite di un altro essere umano e tentare di ripararle, e che io stesso avrei potuto affidare le mie.
-Imparammo un alfabeto minuzioso che parlava di gesti piccoli e di protezioni minute.
-L'istinto di conservazione, quel miserabile barlume che sradica il destino quando lo crediamo irreversibile. Si palesa quatto, infimo, decisivo.
-Potreste farvi del bene. O maltrattarvi. Il rischio si accetta per il sublime. Devi farla sentire sulla tua stessa barca.

BUONE VACANZE DA ANNALISA E QUEEN'S KITCHEN!

Commenta il post

c 06/30/2016 18:07

Salute per il corpo e per la mente :)

Queen's Kitchen 07/06/2016 17:54

bisogna nutrire tutto!

Archivi blog

Post recenti