750 grammes
Tutti i nostri blog di cucina Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog

Queen's Kitchen

Ricette facili per cucinare a casa!

Queen's Kitchen

Gratin di Patate e Funghi Cardoncelli al Formaggio

Gratin di Patate e Funghi Cardoncelli al Formaggio

Un contorno sostanzioso o un piatto vegetariano per una cena leggera: in qualsiasi modo vogliate gustare questo gratin di patate e funghi cardoncelli, sarete conquistati dal connubio di sapori, l’ho presentato anche in tv nella cucina di Buon Pomeriggio (in onda dal lunedì al venerdì alle 14.45 in diretta su Telenorba) e si è volatilizzato in pochi minuti!

Gratin di Patate e Funghi Cardoncelli al Formaggio

Ingredienti
700 g patate
500 g funghi cardoncelli
200 g scamorzone stagionato (o altro formaggio a pasta morbida)
1 scalogno
timo fresco
pangrattato, sale, pepe, olio evo q.b.

Gratin di Patate e Funghi Cardoncelli al Formaggio

Lessiamo le patate con la buccia in abbondante acqua calcolando circa 20 minuti dal bollore: devono risultare cotte ma allo stesso tempo sode. Le scoliamo, le sbucciamo e le affettiamo a fette spesse. Puliamo i funghi eliminando la base e li affettiamo. Versiamo un filo di olio extravergine d’oliva, rosoliamo lo scalogno intero, aggiustiamo di sale e pepe e cuociamo a fuoco vivo i funghi per pochi minuti. Insaporiamo il pangrattato con timo tritato, sale, pepe. Grattugiamo o tagliamo a fette il formaggio scelto.

Gratin di Patate e Funghi Cardoncelli al Formaggio
Gratin di Patate e Funghi Cardoncelli al Formaggio
Gratin di Patate e Funghi Cardoncelli al Formaggio

In una pirofila unta di olio facciamo uno strato con le patate a fette cospargiamo un po’ di pangrattato aromatico, uno strato di funghi e terminiamo con il formaggio. Facciamo gratinare in forno a 220º per 20/25 minuti circa. Serviamo la teglia di funghi e patate al forno calda per godere della cremosità conferita dal formaggio.

Gratin di Patate e Funghi Cardoncelli al Formaggio

Condividi post

Repost0
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post