750 grammes
Tutti i nostri blog di cucina Edit post Segui questo blog Administration + Create my blog

Queen's Kitchen

Ricette facili per cucinare a casa!

Queen's Kitchen

Strudel di Pere con Frolla allo Zenzero

Lo Strudel di Pere con Frolla allo Zenzero è perfetto a colazione e a merenda.

Lo Strudel di Pere con Frolla allo Zenzero è perfetto a colazione e a merenda.

[Non c’è posto al mondo che io ami più della mia cucina. Non importa dove si trova, com’è fatta: purché sia una cucina, un posto dove si fa da mangiare, io sto bene. Se possibile le preferisco funzionali e vissute. Magari con tanti strofinacci asciutti e puliti e le piastrelle bianche che scintillano. Un luogo che condivido volentieri con gli amici a me cari…]

Banana Yoshimoto

 

La cucina è la mia stanza preferita, sicuramente quella in cui trascorro più tempo: sorseggio il primo caffè la mattina guardando il pino fuori dalla mia finestra, quello tra i cui rami si nascondono tortore e gazze... preparo il pranzo e la cena e le ricette per il blog e sempre in cucina c’è un tavolo tra le due finestre dove la luce è perfetta per scattare le foto... Mi piace il bancone spazioso dove posso impastare pizze e torte e dove c’è posto per tutti gli ingredienti, adoro la vetrinetta ad angolo dove ormai le tazze che compro durante i miei viaggi non entrano più, il frigo pieno di calamite e foto, le lucine intorno ai vetri e poi mi piace che sia sempre in ordine, che ogni cosa abbia il suo posto, che ci sia sempre un vaso con i fiori freschi, un cesto con la frutta di stagione e una candela profumata: se poi nell’aria si spande l’odore di una torta dal forno, si raggiunge la perfezione! Come oggi con  l’aroma dello zenzero e della cannella sprigionato dal mio strudel di pere: prepariamolo insieme e raccontatemi quale stanza della vostra casa preferite.

L’impasto della frolla allo zenzero è lo stesso che adopero a Natale per i miei omini.

L’impasto della frolla allo zenzero è lo stesso che adopero a Natale per i miei omini.

Ingredienti per la frolla allo zenzero 

 

300 g. farina 00

150 g. zucchero di canna 

 70 g.  miele

 50 g.  burro 

un uovo intero
1 cucchiaino cannella

1/2 cucchiaino zenzero in polvere

1/2 cucchiaino chiodi di garofano macinati
1/2 bustina lievito per dolci

 

Per il ripieno 

 

4 pere

2 cucchiai di zucchero di canna

1 cucchiaino di cannella 

1 cucchiaio di pinoli 

1 cucchiaio di uvetta sultanina 

1 bicchierino di rum

Per dare forma allo strudel scegliamo uno stampo rettangolare per crostate
Per dare forma allo strudel scegliamo uno stampo rettangolare per crostate

Per dare forma allo strudel scegliamo uno stampo rettangolare per crostate

Nella ciotola della planetaria mescoliamo la farina con lo zucchero di canna, il miele, il burro, le spezie e il lievito per ottenere un composto sabbioso. Uniamo l’uovo ed amalgamiamolo all’impasto, avvolgiamo con la pellicola e lasciamo riposare in frigo per mezz’ora. Nel frattempo prepariamo il ripieno dello strudel: sbucciamo e tagliamo a dadini le pere e le cuociamo in un tegame con lo zucchero, la cannella, l’uvetta, i pinoli e il rum finché diventano tenere. Dividiamo il panetto di frolla in due e la stendiamo su di un piano infarinato: dobbiamo ottenere due rettangoli, uno per la base ed uno per la copertura.

Aiutiamoci con la carta da forno per trasferire la frolla nello stampo.
Aiutiamoci con la carta da forno per trasferire la frolla nello stampo.

Aiutiamoci con la carta da forno per trasferire la frolla nello stampo.

Disponiamo la base di frolla in uno stampo rettangolare per crostate rivestito con carta da forno, riempiamo con le pere, copriamo con l’altro strato di frolla in cui avremo intagliato dei cuoricini, sigilliamo i bordi e cuociamo in forno a 180º per 30 minuti circa, facciamo raffreddare e cospargiamo con abbondante zucchero a velo.

Questo strudel di pere vi stupirà con il suo profumo e il suo sapore.

Questo strudel di pere vi stupirà con il suo profumo e il suo sapore.

Un angolo della mia cucina.

Un angolo della mia cucina.

Condividi post

Repost0
Per essere informato degli ultimi articoli, iscriviti:

Commenta il post